martedì 17 settembre 2013

Ticket to ride (o: Happiness is a warm concert)

Quale biglietto?? Ma questo(i)!
 
 
Questi sono i biglietti che ci hanno portato (me e i miei ragazzi) verso l'evento dell'estate, forse dell'anno, vedremo.
Come dicevo nel post precedente l'estate è stata un po' tribolata, ma per fortuna ci ha regalato anche momenti bellissimi, il migliore dei quali è stato senza dubbio il fantastico concerto del grandissimo, mitico, leggendario Paul McCartney a Verona!!!!
 


 
Forse in questo prologo mi sono lasciata sfuggire qualcosa, forse avete capito che ho un debole per quest'uomo e per la sua musica. Ebbene sì, adoro i Beatles e Paul, uno dei purtroppo solo due sopravvissuti, uno dei più grandi musicisti di tutti i tempi, colui che da più parti (non solo dalla sottoscritta che è solo un'umile fan) viene definito come "il più grande" (vedi alla voce Bob Dylan).


Mi sono sempre piaciuti i Beatles, chi è nato negli anni '60 come me non può non avere almeno una canzone dei Fab 4 nella propria vita e nel cuore. Alle medie duplicai una cassetta con una ventina di canzoni varie, più o meno conosciute, che mi accompagnò per molti anni della mia vita. Un paio di anni fa poi mio figlio Andrea scoprì la meraviglia delle loro canzoni, e così anche grazie a lui è ritornata potente la fiamma dell'amore per i Beatles. 


Ma ora basta con la storia, passiamo al concerto che è stato ... come dire .... FANTASTICO!! Sicuramente il migliore cui abbia mai assistito. Grandioso, spettacolare, emozionante, non vi dico che batticuore all'idea di essere al cospetto di una vera leggenda. Lo guardavo e pensavo che era proprio lui, uno dei 4 fantastici ragazzi di Liverpool che hanno cambiato per sempre la storia della musica, che sono entrati nella leggenda. Voglio dire, UN QUARTO DEI BEATLES. Ho detto THE BEATLES, mi sono spiegata???


Un momento molto emozionante per me è stato quando durante l'esecuzione di "All my loving" sugli schermi giganti scorrevano le immagini dei Beatles nei primi anni del loro successo, per esempio la corsa iniziale del film "A hard day's night". Per un attimo sembrava di essere tornati indietro nel tempo di 50 anni, mi mancava solo di gridare e strapparmi i capelli (come si vede fare dalle ragazze nei filmati d'epoca) ... o forse no? ;-) 




Prima del concerto lo abbiamo atteso all'ingresso artisti e quando è arrivato si è sbracciato per salutarci. Abbiamo avuto l'emozione di vederlo da molto vicino, io e Andrea soprattutto avevamo gli occhi a stella!

 
video

 
Non vi tedio con la scaletta, basti sapere che ha eseguito sia brani dei Beatles sia del suo periodo Wings/solista, e che ci ha deliziati per ben 3 ore, tempo che è letteralmente volato. Paul non si è risparmiato e a ben 71 anni compiuti saltava per il palco come un grillo suonando praticamente tutti gli strumenti, dal basso, alle chitarre, al pianoforte. E poi spettacolo di fuochi artificiali durante "Live and let die", piattaforma soprelevata per alcune canzoni eseguite col solo accompagnamento della sua chitarra, omaggio a John Lennon e a George Harrison. Grande partecipazione del pubblico che cantava tutte le canzoni, e grande risposta di Sir Paul che ha parlato diverse volte in italiano. E' stato bellissimo condividere questa esperienza coi miei ragazzi che hanno apprezzato moltissimo. Il loro "grazie mamma" alla fine è stata la ciliegina sulla giornata. Insomma, un'emozione dietro l'altra e la fine del concerto è arrivata troppo presto, sigh!
Adoro la musica, non potrei proprio farne a meno, quando è musica come questa poi mi porta su un altro pianeta. E voi? Vi piacciono i Beatles? Vi piace partecipare a concerti live? Quale musica vi piace?

video

Vi lascio con il filmato di una delle mie canzoni preferite in assoluto dei Beatles, "I've just seen a face". E per augurarvi una felice notte, vi consiglio una gemma poco conosciuta. "Goodnight", tratta dal White Album e cantata da Ringo.
http://www.youtube.com/watch?v=x1XaQTbcjrw

  "And in the end, the love you take is equal to the love you make" (The end, The Beatles)

2 commenti:

  1. Ciao Vava!!! Mi dispiace molto per la tua estate sottotono. E' così triste perdere qualcuno che abbiamo avuto vicino per anni, ti capisco, sono momenti tristissimi che tutti dobbiamo affrontare via via, così come la malattia. Non ci resta che godere della gioia dei momenti felici, come questo concerto strepitoso!! Anch'io adoro i Beatles, li ho scoperti negli anni '80 e me ne sono innamorata. Personalmente, amo il loro periodo d'oro, quello in cui erano tutti insieme e suonavano una musica divertente ma a momenti con toni malinconici.
    Ti auguro una buona settimana e forza e coraggio!!
    Deborah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deborah, grazie per le tue parole di conforto. Sappiamo che è così, no? Fa parte del gioco della vita, ma non possiamo fare a meno di soffrire (grazie al cielo, siamo umani!!). Davvero anche tu adori i Beatles??? Bene, abbiamo altre cose in comune allora :-) Anch'io ho un debole per i primi successi, diciamo fino al '66-'67, ma mi piace anche tutto il resto, sono geniali e rimpiango così tanto di non avere vissuto quel periodo. Una buona settimana anche a te, e un bacione. Silvana

      Elimina